BIBLIOTECA Giulio Cesare Croce
982
post-template-default,single,single-post,postid-982,single-format-standard,qode-social-login-1.1.3,qode-restaurant-1.1.1,stockholm-core-1.1,select-theme-ver-5.1.8,ajax_fade,page_not_loaded,side_area_over_content,wpb-js-composer js-comp-ver-6.0.5,vc_responsive

BIBLIOTECA Giulio Cesare Croce

La biblioteca si fa piazza: miglioramento degli spazi per una biblioteca di comunità.

Dopo aver ottenuto in collaborazione con il Comune di San Giovanni in Persiceto il Finanziamento Regione Emilia Romagna n. 1094 del 07/09/2020, a breve partiranno i lavori finalizzati a AMPLIAMENTO DELLA SEZIONE RAGAZZI, grazie all’annessione di una grande stanza soppalcata ora destinata a mostre temporanee. Ciò consentirà di ottimizzare la dislocazione di scaffalature e libri, e di ricavare aree dedicate alle diverse fasce di età che animano la biblioteca: 0-5, 6-10, 11-14 anni. È previsto l’acquisto di arredi necessari all’equipaggiamento ottimale degli spazi.
TRASFORMAZIONE DELLA SALA PROIEZIONI IN SALA POLIVALENTE: la sala proiezioni esibisce un aspetto ingessato e soffocante, dovuto alla presenza di sedie fissate al pavimento e di pesanti tende fonoassorbenti alle pareti. Gli interventi prevedono l’implementazione di sedie mobili, l’eliminazione delle tende, l’imbiancatura con inserimento di pannelli fonoassorbenti, l’allestimento di tavoli pieghevoli e mobili. La sala risulterà così più versatile e adatta alle più diverse attività: dalle proiezioni agli incontri con gli autori; dalle riunioni di cittadini e associazioni, a corsi di educazione permanente. L’INGRESSO PRINCIPALE: si presenta oggi come luogo spoglio e buio. L’idea è di trasformarlo in un vero spazio civico aperto ma controllato, in primis attraverso la riduzione dell’inquinamento acustico ed al miglioramento dell’illuminazione; e in seguito, attraverso la fornitura di arredi adeguati alla sua vocazione di “piazza coperta”.

Forte della sua doppia anima di pubblica lettura e di conservazione, la Biblioteca “G.C. Croce” ridefinirà i suoi spazi, rendendoli più dinamici, idonei ad accogliere l’utenza e a renderla protagonista del processo culturale. Una biblioteca che si fa piazza, luogo di incontro, di educazione e fabbrica di conoscenza, nella sinergia degli attori che la abitano. Gli interventi proposti mirano a valorizzare gli elementi di pregio, evidenziandoli attraverso lo STUDIO DEL COLORE; e ad alleggerire gli ambienti, attraverso la sostituzione degli arredi ormai vecchi e poco funzionali.